Sanità a confronto - Italia

Oncologia e malnutrizione: il 28% dei malati di tumore ha perso più del 10% di peso

01/03/18. Un paziente oncologico su 5 muore per nutrizione inadeguata. Questo il dato allarmante dello studio italiano PreMio, acronimo di Prevalence of Malnutrition in Oncology.

Lo studio rivela lo stato nutrizionale di quasi duemila pazienti italiani in occasione della prima visita oncologica in 22 unità di oncologia nazionali, facendo anche un focus sui tipi di cancro che condizionano la malnutrizione con perdita di peso.

La perdita di peso, si segnala, ha severe complicanze per il paziente: può aumentare la tossicità indotta da radio e chemio sulle cellule sane e rende quelle malate più resistenti al trattamento così come, l’abbassamento delle difese immunitarie, accresce la frequenza dei ricoveri e della mortalità. Il 20% dei pazienti oncologici, infatti, non vince la malattia per le complicazioni legate alla malnutrizione.

I tumori in cui il problema si manifesta con maggiore frequenza sono quelli allo stomaco, al pancreas, testa-collo e polmone. Le donne affette da tumore al seno, invece, non sono considerate a rischio.