Sanità a confronto - Italia
Migranti: ecco la app sanitaria che facilità l’integrazione

Informazioni su patologie infettive, vaccinazioni, strumenti di autovalutazione del livello di rischio in relazione alla tubercolosi e conoscenza della rete sanitaria per l’accesso ai servizi e alle prestazioni: sono le funzioni permesse dalla nuova app gratuita Infostranieri presentata dall’assessorato al welfare della Lombardia. Realizzata in dieci lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo, albanese, arabo, cinese, russo, urdu e rumeno), l’applicazione fornisce supporto ai cittadini stranieri su una serie di servizi: dalla documentazione per ottenere il permesso di soggiorno e la carta di soggiorno al ricongiungimento famigliare. Anche l’Ats di Milano ha contribuito al progetto: lo ha fatto inserendo una specifica sezione… CONTINUA

LEGGI ANCHE:

Politica sanitaria dal mondo
Sanità digitale, le pressioni dell’Ue

Siamo sempre più vecchi: tra poco più di trent’anni, gli over 60 saranno il 35 per cento della popolazione. Non a caso l’Unione europea si sta impegnando perché sulla sanità del prossimo futuro sia diretta una buona quota di quei 70 miliardi di fondi stanziati per l’innovazione. La soluzione per far crescere il sistema senza farlo andare in tilt esiste già ed è la sanità digitale. Soltanto al nostro Paese questa consentirà di risparmiare un 15 per cento di spesa sanitaria da un lato smaterializzando e riducendo la burocrazia, dall’altro investendo in telemedicina e nei monitoraggi personalizzati. Solo così si… CONTINUA

LEGGI ANCHE: