Eventi

20/03/19 EVENTO IHPB "ADVOCACY, ISTITUZIONI E INDUSTRIA"

In questi decenni il mondo delle associazioni dei pazienti presenti in Italia è molto cambiato. Oggi le associazioni dei pazienti possono essere considerate un soggetto centrale nel sistema sanitario di un Paese moderno, con un peso crescente nella determinazione delle scelte di politica sanitaria, oltre che nella denuncia o correzione delle molte lacune o storture che ancora caratterizzano la nostra sanità. Si pone quindi, forte, la necessità di riflettere, di elaborare idee e proposte su quello che dovrebbe essere – oggi e in futuro – il rapporto tra mondo advocacy, istituzioni e industria: entità, queste ultime due, che sono per ragioni diverse interlocutori fondamentali per le associazioni dei pazienti, anche se con ruoli e finalità giustamente e profondamente diversi. Per queste ragioni, la rivista Italian Health Policy Brief (IHPB), presso il Senato della Repubblica, ha previsto l’organizzazione di un convegno per fare il punto su questo tema così attuale, oltre che per raccogliere stimoli ed istanze. L’appuntamento è per il giorno 20 marzo 2019, dalle 10 alle 13.

Save The Date 20 marzo Rev 2

 

 

 

 

 

Per gli accrediti in platea, a numero limitato, occorre scrivere una mail a info@altis-ops.it facendo richiesta di partecipazione.

GUARDA L'INVITO

13 Dicembre 2018

Per chi è malato di tumore ovarico le parole fanno parte della terapia.

È partendo da questo principio che ACTO ONLUS ha promosso la campagna #leparolechevorrei un nuovo linguaggio per raccontare la malattia con l’intento di raccogliere suggerimenti e stimoli per ripensare un nuovo linguaggio e una nuova sensibilità con le quali affacciarsi alla complessa realtà della malattia.

Oggi al Senato vengono presentati i risultati della campagna nel corso dell’evento stampa dedicato. Leggi il Comunicato stampa e la Rassegna stampa.

9

1

GUARDA L'INVITO

Milano, 30 novembre 2018

L’Atto di Indirizzo 2017 del Ministero della Salute ha sottolineato la necessità di proseguire nel percorso di riorganizzazione e razionalizzazione del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) italiano. L’obiettivo è quello di perseguire doverosamente la sostenibilità economica del nostro sistema sanitario la quale – oggi più di ieri – sembra così difficile raggiungere, anche a causa del complesso quadro economico-finanziario nazionale e internazionale. In considerazione di quanto precede, vanno proseguite le azioni di riorganizzazione e di razionalizzazione delle strutture ospedaliere, dando maggiore attenzione a progetti e ad iniziative di innovazione in grado di dare nuovo slancio alle politiche di sostenibilità del sistema stesso. La gestione automatizzata del farmaco in ospedale rientra appunto in questo contesto. L’evento del 30 Novembre si è posto dunque come importante  occasione di confronto nell’intento di valutare i molteplici vantaggi che i nuovi sistemi di automazione per la distribuzione dei farmaci in ospedale possono produrre in termini di efficienza, prevenzione degli errori in medicina ed economicità gestionale.

Immagine

Comunicato stampa Rassegna stampa

GUARDA L'INVITO

Roma, 6 dicembre 2017

Al Worskhop su Biotecnologie & Biosimilari abbiamo parlato di come un utilizzo ben disposto e contestuale di biotech e biosimilari possano generare al contempo crescita e sostenibilità di un sistema sanitario di qualità. Per gli illustri partecipanti è stata un’interessante occasione di confronto dal quale sono emersi elementi di stimolo per tutti quelli chiamati a misurarsi, a diverso titolo, con il futuro di una sanità in veloce evoluzione.

Immagine1

GUARDA L'INVITO

16 ottobre 2017, ore 16:30

I progressi nell’ambito della classificazione istologica, della caratterizzazione di criteri biologici e nosografici relativi all’aggressività clinica e delle strategie terapeutiche hanno stimolato un rinnovato interesse sui tumori neuroendocrini per la ricerca di base e clinica.

Considerando che la diagnosi e la terapia presuppongono un approccio integrato che include le competenze di diverse figure professionali, il presente corso offre l’opportunità di un dialogo professionale sull’approccio a queste particolari neoplasie, necessariamente basato sull’integrazione di più competenze, e focalizza la propria area tematica sulle problematiche e opportunità assistenziali nella Regione Piemonte. Il corso è accreditato secondo il sistema di Educazione Continua in Medicina e si accettano iscrizioni per le seguenti professioni: Oncologi, Endocrinologi, Gastroenterologi, Chirurghi, Farmacisti, Anatomopatologi, Radioterapisti. Al corso sono attribuiti n°3 crediti formativi ECM.

GUARDA L'INVITO